testata per la stampa della pagina
condividi

 
 

 
 
 
tares
 
 
 

Informativa TARES ai Contribuenti

 

Il  D.L. 201/2011 (cosiddetto Salva Italia) ha introdotto a decorrere dal 1° Gennaio 2013 il Tributo Comunale sui Rifiuti e sui Servizi, denominato TARES.
La TARES è a tutti gli effetti un tributo e quindi non soggetto a IVA. Il suo presupposto è il possesso o l'occupazione, a qualunque titolo, di locali suscettibili di produrre rifiuti solidi urbani.
E' calcolato sulla base della superficie dell'immobile e della tipologia di utenza (per le abitazioni è calcolato sulla base della superficie dell'immobile e sulla base del numero dei componenti il nucleo familiare).
Secondo quanto stabilito dalla legge dello Stato, la TARES, insieme al pagamento del servizio di raccolta rifiuti comprenderà un'ulteriore maggiorazione per i servizi indivisibili (illuminazione, manutenzione strade, sicurezza, ecc.), che sarà corrisposta congiuntamente al saldo e sarà versata direttamente allo Stato.
Per il 2013, tale maggiorazione è di 0,30 euro al mq.

Per l'anno  2013, il Comune di Pescia provvede ad inviare gli  avvisi di pagamento per i versamenti in acconto,  in base alle seguenti scadenze, stabilite dal Comune con delibera di Consiglio Comunale n. 46 del 04.07.2013:

prima rata, scadenza 16 settembre   2013, in acconto per il 40% del dovuto a titolo di TARSU per il 2012;

seconda rata, scadenza 31 ottobre  2013, in acconto per il 40% del dovuto a titolo di TARSU per il 2012;

E' prevista la possibilità di  pagamento di entrambe le rate dell'acconto in unica soluzione entro il 16.09.2013 (scadenza prima rata);

Per il versamento delle rate di acconto dovranno  essere utilizzati i  bollettini di c/c postale inviati in allegato.

Il Comune di Pescia provvederà ad inviare successivamente, la comunicazione per il versamento della terza rata, scadenza 30 novembre 2013, a saldo e conguaglio del dovuto sulla base delle tariffe TARES approvate per l'anno 2013 più la maggiorazione standard per servizi indivisibili che sarà versata interamente allo Stato.

Per la rata di saldo 2013 (scadenza 30/11/2013) così come previsto dal comma 2 dell'art.10 del D.L. 8 aprile 2013, n.35 convertito in L.06.06.2013 n.64, dovrà essere utilizzato il  mod. F/ 24, approvato dal Ministero.

Le tariffe TARES relative all'anno 2013 e il  Regolamento Comunale TARES, saranno approvati entro i termini previsti dalla normativa
vigente e successivamente rese note tramite i seguenti canali :

- sito istituzionale: www.comune.pescia.pt.it 

- stampa locale

Eventuali disposizioni bancarie di addebito in conto corrente già attivate per la vecchia TARSU  non sono valide per la TARES.



 


 



 
 
 
 
 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO