testata per la stampa della pagina
 
 

PRESUPPOSTO DELL'IMPOSTA:
Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di locali o di aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti distinti in utenze domestiche e non domestiche.

CHI DEVE VERSARE IL TRIBUTO:
Chi possiede o detiene a qualsiasi titolo locali o aree scoperte a qualsiasi uso adibiti e suscettibili di produrre rifiuti deve versare la TARI.

UTENZE:
Le utenze vengono divise in due categorie:

  • utenze domestiche
  • utenze non domestiche
 

SUPERFICIE IMPONIBILE:
Ad oggi, la superficie assoggettabile alla TARI, è costituita da quella calpestabile dei locali e delle aree suscettibili di produrre rifiuti urbani e assimilati. Ai fini del calcolo del tributo si comunica che l'ufficio Tributi terrà di conto delle superfici già dichiarate o accertate ai fini TARSU, riservandosi la facoltà di verifica così come previsto dalla normativa vigente in materia.

CALCOLO DELLE TARIFFE:
La TARI, tassa sui rifiuti, si compone di una parte fissa e una variabile, oltre il tributo provinciale.

Utenze Domestiche
Per le utenze domestiche (abitazioni) la TARI si calcola applicando due tariffe differenziate in relazione tenendo conto dei mq. dell'abitazione e del numero componenti nucleo familiare. VEDI ALLEGATO "C" ALLA DELIBERA  APPROVAZIONE TARIFFE TARI APPROVATA CON C.C. n. 46 DEL 31.07.2014

Utenze Non Domestiche
Per le utenze non domestiche la TARI si calcola applicando una tariffa differenziata tra 30 categorie riferite a diverse attività e destinazione d'uso dei locali. VEDI ALLEGATO "C" ALLA DELIBERA APPROVAZIONE TARIFFE TARI APPROVATA CON C.C. n. 46 DEL 31.07.2014

 

Per eventuali ESCLUSIONI, RIDUZIONI,  AGEVOLAZIONI CONSULTARE IL REGOLAMENTO COMUNALE APPROVATO CON DELIBERA DI C.C. n. 45 DEL 31.07.2014

 

DICHIARAZIONE:
I soggetti passivi del tributo sono tenuti a presentare la dichiarazione TARI entro il termine del 30 giugno dell'anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree sottoposte a tassazione. Le dichiarazioni eventualmente rese hanno effetto anche per gli anni successivi sempre ché non si verifichino modificazioni dei dati dichiarati da cui consegua un diverso ammontare del tributo.

TERMINIE MODALITÀ DI VERSAMENTO:
Il Comune provvederà ad inviare al contribuente un prospetto di liquidazione della tassa dovuta ed il relativo modello di pagamento (modello F24).
Le scadenze previste per il versamento della TARI anno 2014 sono le seguenti:

  • 1°rata con scadenza 31/07/2014
  • 2°rata con scadenza 30/09/2014
  • 3°rata saldo/conguaglio con scadenza 30/11/2014
 

TABELLA CODICI TRIBUTO F24 PER VERSAMENTO TARI 2014
Descrizionedel versamento Codice Tributo TARI 3944
Codice Comune di: G491

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO
La presente guida ha carattere esclusivamente informativo e gli elementi in essa contenuti sono indicativi e riassuntivi. Per un'analisi di dettaglio sull'applicazione delle aliquote deliberate per l'anno corrente e, in generale, per le definizioni e modalità applicative della tassa per casistiche specifiche, è necessario fare riferimento alla normativa nazionale che regola la Tassa sui Rifiuti (TARI) e agli atti deliberati dall'Amministrazione comunale come sotto richiamati.
Normativa diriferimento:

  • Legge27.12.2013, n. 147 (Legge di Stabilità 2014) commi dal 639 al 668dell'articolo 1.
  • Decreto Legge 6marzo 2014, n. 16.
  • Delibera di C.C. n. 45 del31/07/2014 regolamento per l'applicazione della TARI.
  • Delibera di C.C. n. 46 del31/07/2014 approvazione Tariffe della TARI.
  • Delibera di C.C.n. 130 del 24/06/2014 determinazione numero rate scadenze e riscossione.
Informazioni e chiarimenti:
Ufficio Tributi - Piazza Mazzini 17 51017 PESCIA
Telefono 0572492273 0572492275 0572492278 Fax 0572492274
e.mail tributi@comune.pescia.pt.it
Apertura al pubblico
lunedì, mercoledì, venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,00


 

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO