testata per la stampa della pagina
condividi

Attività venatoria

 
cacciatore

Le principali proroghe previste dalla delibera regionale n.438 del 30.03.2020

In relazione allo stato di Emergenza Covid-19 ed alle direttive per la sicurezza anticontagio e per evitare l'assembramento di persone, la Regione Toscana con Delibera di Giunta 438/2020, ha stabilito diverse proroghe delle scadenze nei termini fissati dall'attuale normativa in materia di Caccia.

Inoltre, al fine di attuare quanto stabilito dalle direttive anticontagio relative all'emergenza Covid-19, come indicato nello stesso tesserino venatorio ed in conformità alle altre realtà territoriali della Toscana, il Comune di Pescia rende noto che, la riconsegna del tesserino venatorio della stagione precedente, e cioè quella 2019/2020, dovrà avvenire contestualmente al ritiro del tesserino venatorio della stagione 2020/2021.

La licenza di porto d'armi per uso di caccia di cui all'articolo 23 della legge 157/1992 e l'abilitazione all'esercizio venatorio di cui all'articolo 28 della l.r. 3/1994 rientrano nel campo di applicazione di cui all'articolo 103, comma 2 del DL 18/2020 e  conseguentemente se in scadenza nel periodo intercorrente dal 31 gennaio 2020 al 15 aprile 2020 restano valide fino al 15 giugno 2020; pertanto è posticipata a tale data anche il pagamento della tassa di concessione governativa per licenza di porto d'armi per uso di caccia di cui all'articolo 23 della l. 157/1992 e della tassa di concessione regionale per l'abilitazione all'esercizio venatorio di cui all'articolo 1 della l.r. 86/2016.


L'iscrizione all'ATC di residenza venatoria o ad ulteriore ATC (art. 5 comma 3 e art. 6 comma 4 DPGR 48/r/2017): dal 15 maggio 2020 al 15 giugno 2020 .
Il cacciatore abilitato al prelievo selettivo non potrà effettuare tale attività per la stagione venatoria 20/21 senza aver prima provveduto all'iscrizione.


L'iscrizione ad un ATC di residenza venatoria diverso da quello dell'anno precedente (art. 7 comma 2 DPGR 48/r/2017): dal 31 marzo al 15 giugno 2020. Il cacciatore abilitato al prelievo selettivo non potrà effettuare tale attività per la stagione venatoria 20/21 senza aver prima provveduto all'iscrizione.


La conferma annuale dell'appostamento tramite pagamento della tassa di concessione regionale da parte del titolare dell'autorizzazione (art. 60 comma 1 DPGR 48/r/2017): dal 28 febbraio al 15 giugno 2020.


Le richieste di nuove autorizzazioni appostamenti fissi (art. 59 comma 3 DPGR 48/r/2017): dal 31 marzo al 15 giugno 2020.


L'iscrizione al registro delle squadre di caccia al cinghiale (art. 73 comma 7 DPGR 48/r/2017): dal 31 maggio 2020 al 15 giugno 2020.


L'inizio di almeno una sessione di esame per l'abilitazione all'esercizio venatorio (art. 89 comma 5 DPGR 48/r/2017): dal 30 aprile 2020 al 15 giugno 2020.

 

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO