testata per la stampa della pagina
condividi

Bandiera arancione 2013-2014

Rinnovo della Bandiera Arancione per il 2013-2014 a Collodi

logo bandiere arancioni e logo touring club
 
 

Il Comune di Pescia, grazie anche a Collodi, ha riconquistato, per la quinta volta, la Bandiera Arancione, il marchio di qualità turistico ambientale dell'entroterra istituito dal Touring Club Italiano che ha l'obiettivo di stimolare una crescita sociale ed economica attraverso lo sviluppo sostenibile del turismo.

Dopo un'attenta valutazione, il Touring Club Italiano conferma tale marchio solo nel caso in cui il luogo abbia dimostrato al TCI di saper conservare, valorizzare e promuovere le proprie risorse turistiche e sia riuscita a riconoscere gli elementi strategici per lo sviluppo di un'offerta turistica competitiva:  arte e cultura, paesaggio e natura, tradizione e accoglienza, patrimonio enogastronomico e artigianato.
 
Dal 2003 il nostro Comune vanta di questo marchio che è per il turista, un elemento di scelta che garantisce la possibilità di vivere un'esperienza di qualità, alla scoperta di luoghi di cultura e tradizioni, fuori dai flussi turistici tradizionali.
 
Il progetto Bandiere Arancioni è  stato promosso dalla Regione Toscana  in collaborazione con il Touring Club Italiano  e presentato l'11 luglio 2002 agli Amministratori degli Enti locali della Toscana.
 
L'Assessorato al Turismo del nostro Comune ha aderito con entusiasmo all'iniziativa con molti altri Comuni Toscani, ed è subito iniziata una  minuziosa raccolta di dati elaborati dall'Ufficio Promozione Turistica che ha fatto si che fossimo selezionati con altri Comuni per la visita di verifica da parte degli organizzatori del progetto.
 
Avendo passato a pieni voti quest'ultimo esame, grazie a Collodi con il Parco di Pinocchio, al Giardino di Villa Garzoni e Collodi Batterflay House, che fanno di questo paese uno fra i più conosciuto nel mondo, Pescia,  ha ottenuto una delle 32Bandiere Arancioni, MARCHIO DI QUALITÀ TURISTICO AMBIENTALE PER L'ENTROTERRA, applicato in Toscana dal Touring Club Italiano ed assegnato ai territori che soddisfano criteri di analisi  connessi allo sviluppo di un turismo di qualità che punta a valorizzare il patrimonio culturale e ambientale, la cultura dell'ospitalità, l'accesso e la fruibilità delle risorse, la qualità della recettività, della ristorazione e dei prodotti tipici.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO