testata per la stampa della pagina
condividi

Prestazioni sociali agevolate

 
 

Bonus acqua
Consiste in un rimborso forfettario della quota pagata nell'anno solare precedente.
Le domande vengono presentate dalla metà di aprile alla metà del mese di maggio.
I requisiti per presentare la domanda sono:

  • essere residente nel comune di Pescia;
  • avere un ISEE non superiore ad € 8.107,00
  • essere intestatari della fornitura per la quale si richiede il rimborso

Alla scadenza della presentazione delle domande verrà formulata una graduatoria secondo i criteri stabili dal bando. Successivamente l'erogazione del contributo   sarà effettuato scorrendo la graduatoria e fino ad esaurimento del fondo a disposizione . A coloro che avranno diritto  il contributo  sarà inserito nel'ultima bolletta dell'acqua dell'anno in corso.

 

 

Bonus Sociale Enel

"Bonus  Sociale Energia" è l'agevolazione della spesa sostenuta dai clienti domestici per la fornitura di energia elettrica. Il Bonus Sociale è stato introdotto dal Governo con Decreto 28/12/2007 con l'obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica. Il Bonus è stato introdotto anche per le famiglie presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute e in possesso di apparecchiature domestiche elettromedicali necessarie per l'esistenza in vita.
Il Bonus Sociale è uno sconto applicato alle bollette dell'energia elettrica, con validità 12 mesi. Al termine di tale periodo, per ottenere un nuovo Bonus, il cittadino dovrà rinnovare la richiesta di ammissione. Il Bonus a favore delle famiglie in condizione di disagio fisico non ha termini di validità e sarà applicato senza interruzioni fino a quando sussisterà la necessità di utilizzare apparecchiature domestiche elettromedicali.
Possono accedere al Bonus Sociale, secondo quanto stabilito dal Decreto Interministeriale 28 Dicembre 2007, tutti i Cittadini clienti domestici intestatari di una fornitura elettrica nell'abitazione di residenza, con potenza impegnata:

  • fino a 3 kW, per un numero di persone residenti fino a 4, e che presentino una certificazione ISEE con valore dell'indicatore fino a €.8.107,00 per la generalità degli aventi diritto.
  • fino a 4,5 kW per un numero di persone residenti superiori a 4 e che presentino una certificazione ISEE con valore dell'indicatore fino a €. 20.000 per i nuclei familiari con quattro e più figli a carico.
 

Hanno inoltre diritto al Bonus Sociale per disagio fisico tutti i clienti elettrici presso i quali vive un soggetto affetto da grave malattia, costretto ad utilizzare apparecchiature elettromedicali necessarie per il mantenimento in vita. In questi casi, per avere accesso al Bonus, il cliente finale deve essere in possesso di un certificato ASL che attesti:

  • la necessità di utilizzare apparecchiature per il mantenimento in vita;
  • il tipo di apparecchiatura utilizzata;
  • l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata;
  • la data a partire dalla quale il cittadino utilizza l'apparecchiatura.

I due Bonus sono cumulabili qualora ricorrano i rispettivi requisiti di ammissibilità.
Le domande, dietro la presentazione di una delega,  possono essere presentate anche da persone diverse dall'intestatario della fattura

Il bonus ha validità di un anno prima della scadenza può essere rinnovato presentando un nuovo ISEE
 

 

 

Bonus Sociale gas

E' una riduzione sulle bollette del gas riservata alle famiglie a basso reddito e numerose. Il Bonus è stato introdotto dal Governo e reso operativo dalla delibera dell'Autorità per l'energia elettrica e il Gas, con la collaborazione dei Comuni.
Il Bonus vale esclusivamente per il gas metano distribuito a rete (e non per il gas in bombola o per il GPL), per i consumi nell'abitazione di residenza.
Il Bonus può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, se in presenza di un indicatore ISEE:

  • non superiore a 8.107,00 euro
  • non superiore a 20.000 euro per le famiglie numerose (con più di 4 figli a carico).
  • Il bonus ha validità di un anno prima della scadenza può essere rinnovato presentando un nuovo ISEE

Bonus Sociale Acqua

Il bonus sociale idrico è stato introdotto in attuazione dell'art. 60 del Collegato Ambientale, il d.P.C.M. 13 ottobre 2016 - Tariffa sociale del servizio idrico integrato che ha previsto un bonus per tutti gli utenti domestici residenti di cui sono accertate le condizioni di disagio economico sociale.
Con la Delibera 897/2017/R/idr l'Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA) ha dato attuazione al sistema di compensazione della spesa sostenuta per la fornitura idrica dagli utenti domestici residenti in condizioni di disagio economico sociale, in coerenza con le disposizioni recate dal d.P.C.M. 13 ottobre 2016, prevedendo, mediante l'introduzione di regole uniformi per l'intero territorio nazionale, l'istituzione di un bonus sociale idrico
Hanno diritto ad ottenere il bonus acqua gli utenti diretti ed indiretti del servizio di acquedotto in condizioni di disagio economico sociale, cioè che sono parte di nuclei familiari:
con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro;con indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro se con almeno 4 figli a carico.

Il bonus ha validità di un anno prima della scadenza può essere rinnovato presentando un nuovo ISEE

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO