testata per la stampa della pagina
condividi

 

Qualche assembramento preoccupa il sindaco di Pescia Oreste Giurlani "Se continua così saremo costretti a prendere provvedimenti"

 
 

Non sono piaciuti al sindaco di Pescia Oreste Giurlani alcuni assembramenti che si sono verificati in queste ultime ore e che hanno costretto il primo cittadino a mobilitare polizia municipale e forze dell'ordine per contrastare questo fenomeno e fare rinsavire gli autori.

"Nel corso di queste ore mi hanno segnalato e ho visto di persona comportamenti scorretti e contrari ai protocolli sanitari previsti ma, soprattutto, al buon senso. Stiamo dicendo fino allo sfinimento - dice  Giurlani- che se siamo favorevoli alle riaperture, che cerchiamo di incentivare e assecondare, tutto questo va svolto nella massima sicurezza per evitare ritorni di fiamma del contagio che sarebbero ancora più devastanti".

In particolare a indignare il primo cittadino quanto avvenuto nel parco fluviale e di fronte ad alcuni locali dove tanta gente, in particolare giovani, si è accalcata senza motivo.

"Con la speranza che i rimproveri abbiano ottenuto l'effetto sperato, valutiamo quello che succede nelle prossime ore, pronti ,eventualmente,  a chiudere aree e circoscrivere attività se necessario- continua Giurlani-. Siamo ancora in pericolo e non possiamo permetterci ricadute, è bene che tutti lo rammentino sempre. Abbiamo dichiarato di avere fiducia nel senso di responsabilità dei pesciatini. La stragrande maggioranza lo sta facendo, ma bisogna che lo facciano tutti".



 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO