testata per la stampa della pagina
condividi

 
 
 
 
 
 

Mercato ortofrutticolo: cambiamento sede

 
 
 
mercato settimanale

II comune di Pescia sposta il mercato ortofrutticolo dall'ultima collocazione, avvenuta durante l'emergenza sanitaria per assicurare maggiore sicurezza per i clienti, ma non dimentica le categorie che potrebbero essere penalizzate da questo spostamento: gli over 65 anni e i diversamente abili, residenti nel comune di Pescia.

Tale spostamento si è reso necessario a seguito della riattivazione del terminal Bus nella giornata del sabato, per il prossimo avvio dell'anno scolastico 2020/21.

Per queste categorie pù deboli, l'ente, in collaborazione con la Croce Rossa di Pescia, ha predisposto l'attivazione di una navetta gratuita che collegherà la zona di via Forti a piazza Rolando Anzilotti, nei pressi della Lidl, dove il mercato è stato spostato da piazza XX settembre.

Il servizio di navetta inizierà sabato 5 settembre e osserverà i seguenti orari: dalle 9 alle 12,30, con diverse prescrizioni causate dall'emergenza sanitaria in essere.
Gli occupanti di ogni corsa non potranno essere più di quattro, per un tragitto che parte in via Forti con arrivo in prossimità del mercato, in via Giovanni XXIII.

Chi vorrà usufruire del servizio, se è ultrasessantacinquenne, dovrà presentarsi munito di mascherina ed esibire una autocertificazione attestante l'assenza di sintomi e contatti nei precedenti quattordici giorni a situazioni conosciute di Covid-19.
Per i diversamente abili, invece, che necessitano attenzioni particolari, dovranno concordare e prenotare la corsa al numero telefonico 3281003118, messo a disposizione dalla Croce Rossa Italiana.

A tutti, prima di salire, verrà misurata la febbre con un termoscanner, da parte dei volontari della associazione che assicurano l'esecuzione del servizio.
Alla Croce Rossa il comune diPescia ha erogato un contributo straordinario di 300 euro,nell'ambito del "Progetto Anziani".

"Un servizio che va nella scia delle varie attività organizzate perl'emergenza sanitaria che hanno visto comune e volontari attivaretanti servizi e opportunità per le categorie più disagiate-commenta il sindaco di Pescia Oreste Giurlani-. Era necessariospostare il mercato ortofrutticolo, senza però privare nessuno diquesto servizio. Grazie alla Croce Rossa mi pare che la soluzionesia quella giusta e appropriata".



 

 
 
 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO