testata per la stampa della pagina
condividi

Mobilità volontaria cat D da assegnare al servizio 2 - Criteri e prove

 

Le domande di mobilità pervenute nei termini e corredate dalla documentazione richiesta, saranno esaminate dal Dirigente di riferimento sulla base dei seguenti criteri:
Attinenza della posizione di lavoro ricoperta nell'ente di provenienza con la posizione da ricoprire presso il Comune di Pescia;
 Possesso di titoli di studio specifici, frequenza di corsi di perfezionamento o aggiornamento ed altri elementi idonei a evidenziare la competenza professionale attinenti alla posizione da ricoprire;
Assenza di sanzioni disciplinari comminate nei due anni precedenti la data di scadenza del presenteavviso.
Successivamente alla valutazione delle domande e dei relativi curricula, il Dirigente potrà invitare i candidati ad un colloquio conoscitivo teso a verificare, ai fini dell'individuazione della risorsa ricercata, la
motivazione personale del trasferimento presso il Comune di Pescia; l'attitudine all'espletamento dell'attività lavorativa richiesta; la preparazione professionale, conseguita nel corso delle precedenti esperienze lavorative e il possesso delle conoscenze e competenze specificatamente previste per la posizione lavorativa da ricoprire.
L'eventuale colloquio informativo è fissato per il giorno 24 febbraio alle ore 11.00 presso la sede comunale.
Nel rispetto dei criteri di scelta fissati nell'avviso di mobilità, il Dirigente rilascerà parere favorevole per il candidato prescelto e si procederà all'assunzione con determinazione del Dirigente del Servizio Personale e con conseguente sottoscrizione del contratto individuale di lavoro fermo restando che l'eventuale trasferimento - assunzione è subordinato all'esito negativo delle procedure di ricollocamento del personale in disponibilità previste dall'art. 34 e 34 bis del D. Lgs.vo 165/2001.

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO