testata per la stampa della pagina
condividi

 
 
 
 

Giornate FAI di autunno: 13 e 14 Ottobre

Apertura della Cartiera "Le Carte"

 
 
 
 
locandina
 
 
 

Un weekend in cui soffermare lo sguardo, spesso sfuggente e distratto,sulle bellezze poco conosciute e inaccessibili del nostro Paese, grazie agli itinerari tematici e alle aperture speciali proposti dal FAI - FondoAmbiente Italiano in 250città italiane: l'occasione saranno le GiornateFAI d'Autunno, in programma sabato13 e domenica 14 ottobre 2018, evento realizzato dai Gruppi FAI Giovani a sostegno della campagna di raccolta fondi "Ricordati di salvare l'Italia", attivafino al 31 ottobre.

Da nord a sud della Penisola l'invito è quello di lasciarsi sorprendere dalla ricchezza del patrimonio diffuso italiano, scoprendo con occhi curiosi e da prospettive insolite 660 luoghi in tutte le regioni .Per l'occasione, 3.800 volontari - appartenenti soprattutto ai Gruppi FAI Giovani -accompagneranno gli italiani lungo 150 itinerari a tema , da percorrere liberamente, che vedranno l'apertura di luoghi solitamente non visitabili o poco valorizzati - palazzi, chiese, castelli, aree archeologiche, giardini, architetture industriali, botteghe artigiane, musei, fari ma anche interi quartieri e borghi - raccontati con lo spirito entusiasta che caratterizza i giovani.

Inoltre, in accordo con la campagna #salvalacqua che il FAI promuove per sensibilizzare i cittadini sul valore di questa risorsa preziosa ma sempre più scarsa, quest'anno molti percorsi avranno come filrouge l'acqua etra i siti visitabili ci saranno numerosi mulini,dighe, cisterne, acquedotti e depuratori.

All'accesso di ogni bene sarà richiesto un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro, a sostegno dell'attività della Fondazione. Per gli iscritti FAI e per chi si iscriverà per la prima volta durante l'evento - a questi ultimi sarà destinata eccezionalmente la quota agevolata di 29 euro anziché 39 - saranno dedicate visite esclusive, accessi prioritari ed eventi speciali.La quota agevolata varrà anche per chi si iscriverà per la prima volta tramite il sito www.fondoambiente.it nel mese di ottobre.

L'edizione 2018 di Giornate FAI d'Autunno è possibile grazie al prezioso contributo di Rekeep,sponsor dell'evento, per la prima volta a fianco del FAI. Rekeepè il principale operatore italiano e uno dei principali player a livello europeo nell'erogazione e nella gestione di servizi integrati rivolti agliimmobili, al territorio e a supporto dell'attività sanitaria.
L'evento si svolge in collaborazione con la Commissioneeuropea, nell'ambito delle attività dedicate all'Anno europeo del patrimonio culturale2018. Alcuni dei luoghi aperti sabato 13 e domenica 14 ottobre sono stati, infatti, recuperati e valorizzati grazie a finanziamenti europei.


Si ringrazia GEDI Gruppo Editoriale, da sempre con il FAI per la promozione dei suoi eventi più importanti .
Grazie anche a Ferrarelle ,acqua ufficiale del FAI, che ha donato il suo prodotto perl'iniziativa.


Con il Patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e di Responsabilità Sociale Rai .

Grazie a Regioni, Province, Comuni,Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, Istituzioni Pubbliche ePrivate, ai privati cittadini e a tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 122 Delegazioni , 86 Gruppi FAI e 88 Gruppi FAI Giovani .
Nati sette anni fa, i gruppi di giovani volontari del FAI sono diffusi in tutta Italia: le Giornate FAI d'Autunno sono la loro festa, l'occasione per mettere in pratica il loro contributo afavore della missione del FAI. Ad affiancarli, nell'accogliere e guidare i visitatori, ci saranno 5.000 Apprendisti Ciceroni, studenti della scuola di ogni ordine e grado che hanno scelto con i loro docenti di partecipare nell'anno scolastico a un progetto formativo di cittadinanza attiva, un'iniziativa lanciata dal FAI nel 1996,che coinvolge ogni anno studenti felici di poter vivere e raccontare da protagonisti, anche solo per un giorno, le meraviglie del loro territorio.


In occasione di questa giornata, sabato 13 e domenica 14 ottobre sarà aperta la Cartiera "Le Carte" di Pietrabuona, a cura del Gruppo FAI di Pistoia con la collaborazione del Museo della Carta di Pietrabuona (Pescia).

Il Museo della Carta di Pescia protegge e tramanda un sapere universale dell'uomo, condiviso nel tempo e nello spazio: fare la carta. La buona carta a mano, limpida, vellutata, che sa di pane, e ha un'anima e una voce. Un viaggio indietro nel tempo di sei secoli per conoscere tutti i segreti di questo straordinario strumento di Conoscenza, veicolo di Bellezza e mezzo del Sapere. In una città in cui si fabbrica carta sino dal 1481, è offerta l'opportunità unica di visitare l'Archivio Storico Magnani, addentraci nell' antica cartiera settecentesca de "Le Carte" e ascoltarne le sue storie. La carta di Pescia, da sempre la carta dei Principi, delle grandi Dame, dei Poeti e degli Artisti più famosi. La cartiera "Le Carte" risale al 1712. Acquistata nel 1860 dai Magnani, ha continuato a fabbricare carta "a mano" sino al 1992. All'interno dell'edificio sono ancora conservate tutte le antiche macchine per la produzione della pregiata carta fatta mano.

Sabato 13 ottobre:
Ingresso dedicato agli iscritti FAI con possibilità di iscriversi in loco
Ore 16,00 Visita guidata a cura di Massimiliano Bini, direttore del Museo della Carta.
Ore 17,00 Visita guidata a cura del prof. Andrea Ottanelli.
Dimostrazione a cura dei mastri cartai su come si realizza la carta a mano, con possibilità di effettuare una prova pratica (attività particolarmente consigliata a ragazzi e bambini).
Le visite del sabato, riservate agli iscritti e a chi si iscrive, saranno la prima alle ore 16, la seconda alle ore 17 a gruppi max. 30 persone.

Domenica 14 ottobre:
Ingresso aperto a tutti con contributo minimo di € 3,00 cad.
Orari: 9,30 - 17,30 (ultima visita alle ore 17,00) - Visite a cura dei volontari FAI.


Punto di accreditamento presso il Museo della Carta (Piazza della Croce, 1 - Loc. Pietrabuona).



Note per la visita:

Attenzione: in caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell'orario di chiusura indicato.

Apertura e visita straordinaria del piano terreno, dove ci sono le vasche per la macerazione dei cenci usati per fare la carta e altri macchinari.

Visite in lingua straniera: Inglese.
Inziative speciali per gli iscritti FAI nel pomeriggio di sabato, oltre alla dimostrazione dei mastri cartai su come si realizza la carta a mano, possibilità di effettuare una prova pratica.
Sarà aperto il Book shop per l'acquisto di carta filigranata.

Per maggiori informazioni:
https://www.fondoambiente.it/luoghi/pietrabuona?gfa
Tel.  0572 408020

 
 
 

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO