testata per la stampa della pagina
condividi

 

"Ulisse ed io"

Stagione di prosa Teatro Pacini

 
 
 

Il primo febbraio, un altro appuntamento importante al Teatro G. Pacini con "Ulisse ed io" di Alessandra Pizzi con Sebastiano Somma.

Nell'autrice, l'idea nasce da una passione per il mito e per le figure femminili della storia.

 "... Penelope è consegnata alla storia come simbolo della pazienza e della devozione, caratteristiche, entrambe, apparentemente "poco adattabili" ai modelli femminili contemporanei, eppure persistenti. Alla base dell'idea c'è il desiderio di rileggere la storia, di provare a capire se quell'aspetto della femminilità incarnato da Penelope è figlio di una costruzione sociale prevalentemente maschilista, quindi il mito è destinato a scomparire nel tempo, o se è intrinseco nella natura e quindi adattabile al tempo. La figura di Penelope è rivista in una chiave insolita: tra tutte le donne mitologiche, è straordinariamente "contemporanea" ed è anche per questo che le si vuole dare  il giusto onore che, nonostante le apparenze, la letteratura non le ha dato. Penelope è stata consegnata alla storia come simbolo della devozione coniugale e della pazienza, ma la letteratura classica non si è mai spinta oltre, a considerare che Penelope è soprattutto una donna e che come tale è portatrice di amore e di dolore..."


 

Informazioni:

LA BIGLIETTERIA resta aperta tutti i sabati dalle 15,00 alle 17,00 e il giorno dello spettacolo dalle 18,00 in poi.

È possibile acquistare i biglietti anche online su  https://www.vivaticket.com/it

INFOLINE
Tel. 391.4688088  tutti i giorni escluso la domenica, con orario: 10.30 / 12,00 e 16.30/ 18,00.
biglietteria@teatropacini.it
https://www.teatropacini.it/



Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO